visite oculistiche

visita oculistica
VISITA OCULISTICA ADULTI

La visita oculistica si compone di:
  • anamnesi (raccolta delle informazioni mediche del soggetto)
  • misurazione lenti in uso
  • autorefrattometria
  • refrazione soggettiva (valutazione della vista con e e senza correzione ottica) per lontano e per vicino
  • esame obiettivo dell'occhio
  • esame del fondo dell'occhio (se necessario in midriasi)
  • tonometria (valutazione della pressione oculare ed eventuale pachimetria)

Se necessaria:
  • prescrizione lenti
  • prescrizione terapeutica
  • redazione lettera al medico curante e/o ev. certificazione
VISITA ORTOTTICA

La valutazione dell’ortottista serve ad approfondire eventuali problemi inerenti l’equilibrio muscolare degli occhi come la ricerca di eventuali ambliopie, di alterazioni della motilità oculare, di strabismo ed infine di squilibri sensoriali.

La diagnosi precoce di queste anomalie (alla nascita se congenite, immediatamente al loro esordio se comparse nei primi anni di vita del bambino o nell'adulto) è fondamentale per poter intraprendere la terapia adeguata ed evitare conseguenze altrimenti non più curabili.

L’ ortottista è la figura professionale che mediante particolari esami è in grado di determinare eventuali alterazioni funzionali dell’equilibrio dei movimenti oculari.
Stacks Image 335
MEDICINA DEL LAVORO

Il medico competente (Medico del Lavoro), secondo la legge 626, è colui che deve dare il giudizio di idoneità all'utilizzo dei videoterminali. Il medico del lavoro si può avvalere della consulenza di uno specialista oculista per una valutazione più approfondita. Presso il nostro studio si eseguono accertamenti specialistici a favore dei lavoratori esposti a videoterminali (in ottemperanza al DL 81/08).

La visita viene eseguita secondo il seguente protocollo:
• anamnesi (raccolta delle informazioni mediche del soggetto)
• misurazione lenti in uso
• autorefrattometria
• refrazione soggettiva (valutazione della vista con e essenza correzione ottica) per lontano e per vicino
• esame obiettivo dell'occhio
• esame del fondo dell'occhio (se necessario in midriasi)
• tonometria (valutazione della pressione oculare ed eventuale pachimetria)
• valutazione ortottica
• valutazione del senso cromatico

VEDI LA SCHEDA SUI VIDEOTERMINALI
Stacks Image 32160
VISITA OCULISTICA PER PATENTE

L'11 gennaio 2011 è entrato in vigore il Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 30 novembre 2010, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 301 del 27 dicembre 2010, che recepisce la direttiva 2009/112/CE sui requisiti fisici ed i relativi accertamenti medici per ottenere il rilascio o il rinnovo della patente di guida per i soggetti con patologie dell'apparato visivo, per i diabetici e per gli epilettici.
Il comma 1 dell'Articolo 1 del Decreto recita: Il rilascio e la conferma di validità della patente di guida a soggetti con patologie a carico dell'apparato visivo, diabetici o epilettici è subordinato all'accertamento dei requisiti previsti dagli allegati I, II e III, facenti parte integrante del presente decreto.
L'allegato 1 raccoglie i requisiti visivi richiesti dal presente Decreto. Va sottolineato che l'accertamento dei requisiti visivi richiesti dall'allegato 1 di questo Decreto si applica solo a soggetti "con patologie a carico dell'apparato visivo" e non a tutti i soggetti che volessero chiedere il rilascio o il rinnovo della patente di guida. I conducenti sono divisi in due gruppi in base alle caratteristiche dei veicoli di cui chiedono la patente:
- Gruppo 1: conducenti di veicoli delle categorie A, B, B + E e delle sottocategorie A1 e B1
- Gruppo 2: conducenti di veicoli delle categorie C, C + E, D, D + E e delle sottocategorie C1,
C1 + E, D1 e D1 + E
Alla luce di quanto richiesto dal nuovo Decreto Ministeriale, in condizioni di presenza di qualsiasi patologia visiva è pertanto necessaria la certificazione da parte del Medico Oculista di ulteriori requisiti visivi oltre alla già presente acuità visiva, quali la visione crepuscolare, la sensibilità al contrasto, il tempo di recupero dopo abbagliamento ed eventualmente il campo visivo binoculare.
Si precisa inoltre come tali requisiti siano indispensabili anche per il conseguimento o il rinnovo della patente nautica nei soggetti ultrasessantenni o affetti da patologie oculari quali glaucoma, diabete, cheratopatie e malattie degenerative corio-retiniche.
Presso lo Studio Medico Oculistico vengono eseguiti i test necessari alla certificazione di tali requisiti, al fine del conseguimento delle sopraindicate tipologie di patenti di guida.
Prenotazioni online 24/24h:
  clicca qui

Per richiedere informazioni:
  clicca qui

Per conoscere le nostre tariffe:
  clicca qui

Per conoscere chi siamo:
  clicca qui